>  > 
La nostra playlist jazz per il viaggio

Water babies – Miles Davis

Un oggetto da collezione, Water babies cattura l’immaginazione ad ogni ascolto.

Wind parade – Donald Byrd

Un immancabile compagno di viaggio, Wind parade gode di una indiscussa fama a tutto tondo ed è la base di uno dei più favolosi remix nella storia dell’hip-hop.

Fly me to the moon – Diana Krall

Questo classico può farti davvero compagnia durante il tuo viaggio. È stato interpretato da molti grandi, tra cui Nat King Cole, Brenda Lee e Frank Sinatra ed è stato utilizzato in innumerevoli spettacoli televisivi, film e videogiochi.

Atomic energy – Mal Waldron

Del valzer strumentale è una gemma ispiratrice, edificante e stimolante che entra nelle vene e sale verso il cuore portandoti a segnare il ritmo con le dita.

Bumpin’ on sunset – Wes Montgomery

Un brano incredibile che cattura l’interesse di molti, dai fan più accaniti ai cacciatori di Ritmo, dai fan del soul-jazz ai collezionisti di groove.

I’m confessin’ that I love you – Thelonious Monk

Bellissimo pezzo per pianoforte di Thelonius Monk.

Carry On – Norah Jones

Questo pezzo mostra è la fusione perfetta tra la confortante voce angelica della cantante e gli impressionanti ritmi Jazz del pianoforte.

In a sentimental mood – Duke Ellington and John Coltrane

Un album classico melodico e maturo del 1962 in cui si sposano le abilità dei maestri del piano e quelle del sassofono jazz.

I fall in love too easily – Chet Baker

Cuori infranti e storie d’amore racchiusi in un brano in grado di sprigionare forti emozioni.

Naima – John Coltrane

“Naima” è il nome della prima moglie dell’autore ed è indubbiamente una bellata incredibilmente bella.

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO