>  > 
Un week-end a Chaumont sulla Loira

Quest’autunno, perché non approfittare delle vacanze o di un week-end lungo per una gita ai castelli della Loira con Europcar?
Avete già visitato Chambord, Chenonceau, Cheverny e Amboise, ma che ne dite della più discreta località di Chaumont sulla Loire?

Il suo castello fa parte del patrimonio mondiale dell’Unesco

1_chateau_chaumont-sur-loire-1024x683

Questo paese, situato tra Amboise e Blois, vanta un magnifico castello che non ha nulla da invidiare ai suoi più rinomati rivali. La sua fortezza è stata eretta nell’XI secolo per sorvegliare le frontiere tra le contee di Blois e d’Anjou. Conobbe una sorte funesta e fu interamente rasa al suolo da Luigi XI per poi essere ricostruita. Il castello resterà di proprietà della famiglia d’Amboise per 5 secoli prima di essere acquistato da Caterina de Medici nel 1550. Caterina de Medici mostrando disinteresse verso questo castello, costrinse Diane di Poitier, 10 anni dopo, a scambiarlo con quello di Chenonceau. Fu così che il castello passò tra le mani di due grandi sovrani della storia di Francia. Sarà Diane che avvierà i lavori che gli daranno la sua fisionomia rinascimentale.

Al XIX secolo, sarà ancora una donna ad interferire nel futuro di questa tenuta: Marie-Charlotte-Constance Say nel 1875, con il suo sposo, il principe Henri-Amédée di Broglie, diventa la nuova castellana di questo luogo prestigioso. Lei condurrà dei lavori di abbellimento che faranno di questo luogo uno tra i più famosi, specialmente rinomato per i suoi ricevimenti. Delle curie sontuose completeranno questa dimora unica.

Dal 1938, il castello non è più di proprietà di coloro che lo hanno costruito ma diventa di proprietà della Regione Centro-Valle della Loira. Ciò ha permesso di inserirlo nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco. Così, queste donne hanno trasformato questo castello per farne un luogo di scoperte insolite.

Non soltanto il castello e le sue curie meritano di essere visitati, ma anche il Festival dei giardini, che riceve ogni anno più di 400.000 visitatori, è un’attrazione da non perdere per nessun motivo.

Il suo Festival dei giardini di fama internazionale

2_festival_jardins_goualoup

Questo evento festeggia i suoi 25 anni di esistenza nel 2016 e lo attende un futuro ancora più promettente se si tiene conto della sua formidabile notorietà.
Nel corso di questi 25 anni, più di 700 giardini sono stati immaginati e creati per essere esposti durante questo festival che si è svolto dal 21 aprile al 2 novembre per l’edizione 2016 nel parco del Goualoup, parte annessa del parco storico che venne costruita nel 2012.
In linea con gli interrogativi che ci si pone al giorno d’oggi su tutto ciò che riguarda il mondo vegetale, la sua conservazione e la sua diversità, quest’animazione promuove delle nuove essenze e degli alberi da frutto. Non perdete un’occasione unica per scoprire delle piante che, per esempio, rispondono alle esigenze del riscaldamento globale.

Al di fuori di questo aspetto scientifico, potrete semplicemente ammirare dei giardini che vi incanteranno. Dei paesaggisti talentuosi concorrono ogni anno liberando la loro immaginazione e il loro savoir-faire per ottenere il trofeo prestigioso che premia il giardino migliore. Che gioia immergersi in un’armonia di materiali, di colori e di odori in maniera sfrenata!
Il resto dell’anno, il parco del «pré du Goualoup» resta aperto al pubblico, sarà sufficiente munirvi di un biglietto Dominio per ammirare degli allestimenti d’arte contemporanea.

I suoi dintorni: escursione a Blois

3_Blois_church

La città di Blois, che domina la Loira è attraversata da un ponte in pietre di particolare bellezza, merita di essere scoperta, già solo per la sua Cattedrale Saint-Louis. Quest’ultima è classificata come monumento storico sin dall’inizio del 20° secolo.

Di notevole interesse anche il castello di Blois: con la sua facciata composta di Logge completamente pittoresche e gli straordinari giardini dei Lices. I giardini del Vescovato concentrano le meraviglie botaniche e potrete apprezzare le differenti piante aromatiche che si susseguono per tutto l’anno.
Girovagando per le viuzze di Blois, vi entusiasmerete per la fontana di Luigi XII, anch’essa classificata come monumento storico.

Dopo aver scoperto così tante meraviglie a così poca distanza, non c’è dubbio che il vostro viaggio vi regalerà l’ispirazione per una prossima avventura, anche solo per un week-end.

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO