>  > 
Le 7 mosse per cambiare uno pneumatico

Incubo di numerosi guidatori, lo pneumatico bucato spesso arriva al momento e al posto sbagliato. Benché numerosi automobilisti sottoscrivano dei servizi d’assistenza stradale che si fanno carico di spostarsi per cambiare i vostri pneumatici, è comunque giudizioso e intelligente saperlo fare da soli. Poiché la foratura è un fenomeno abbastanza comune, i costruttori di automobili hanno fatto il possibile per rendere il processo di cambio pneumatico realizzabile ovunque e da soli. Ecco i 7 punti che vi permetteranno di fare fronte a tutte le forature.

  1. Fermate l’auto in un luogo sicuro

La prima cosa da fare è trovare un posto sicuro per fermarvi. Se la foratura ha luogo su un’autostrada, prendete l’uscita successiva anche se questo vuol dire guidare con uno pneumatico a terra. Non stazionate in mezzo ad una curva, le auto che arrivano potrebbero non vedervi. Trovate un luogo distante dalla circolazione ma ugualmente stabile, carrabile e in pianura.

  1. Tirate fuori gli attrezzi

Una volta parcheggiati, spegnete il motore, accendete le quattro frecce, mettete il freno a mano. È preferibile inserire una marcia (la prima o eventualmente la retromarcia). Se il cambio è automatico, scegliete la posizione “Parking” (P). Poi andate a prendere il cric, la chiave e la ruota di scorta nel cofano dell’auto e poi metteteli vicino allo pneumatico forato.

  1. Posizionare il cric

Posizionare bene il cric è molto importante. A seconda del modello di auto, il posto per posizionare il cric può variare. Non esitate a consultare il manuale d’istruzioni. Il cric possiede un piccolo attacco da piazzare sulle scanalature che si trovano proprio dietro al passaggio delle ruote anteriori, o davanti le ruote posteriori.

  1. Svitare i dadi

Quando il cric è posizionato bene, sollevate il veicolo senza comunque staccarlo dal suolo. Poi, togliete il cerchione e svitate i dadi della ruota girando la chiave verso la sinistra (senso antiorario) senza tuttavia ritirarli dal cerchio. Per una maggiore facilità d’uso, una chiave a forma di croce è preferibile.

  1. Alzate l’auto

Alzate l’auto fino a che lo pneumatico sia ad una quindicina di centimetri dal suolo. Fate molta attenzione al cric. Quest’ultimo deve restare stabile, dritto e perpendicolare. Se non è così, riabbassate l’auto e sistemate il cric correttamente.

  1. Togliere lo pneumatico forato

Con l’auto sollevata, togliete i dadi uno per uno, svitandoli in senso antiorario. Poi, tirate lo pneumatico forato dritto verso di voi, con un movimento orizzontale, per estrarlo dalla base della ruota.

  1. Sistemate la ruota di scorta.

Verificate il senso della vostra ruota di scorta prima del montaggio. La valvola di gonfiaggio deve essere posizionata verso l’esterno. Piazzate la ruota sull’auto e avvitate i bulloni a mano. Questa operazione si deve realizzare senza fare forza.

  1. Abbassate il veicolo al suolo

Abbassate delicatamente il vostro veicolo fino al suolo e terminate stringendo la ruota. Prendete in mano la chiave e stringete i bulloni il più possibile. Rimettere il cerchione.

Operazione terminata! Non vi resta che sistemare lo pneumatico forato e gli attrezzi nel cofano.

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO