>  >  > 
Viaggio on the road: sulla rotta dei tesori della Costa Brava

Al volante della vostra auto a noleggio Europcar, partite alla scoperta delle strade catalane e dei molteplici tesori di questa regione della Spagna, così fiera della sua identità e del suo patrimonio.

Partenza da Barcellona, capitale economica e cosmopolita, famosa per la sua atmosfera festosa e le sue ricchezze storiche; sfilano sul vostro retrovisore i paesaggi variegati del litorale turistico della Costa Brava, punteggiata di villaggi di pescatori racchiusi tra le rocce, di monasteri pittoreschi, di calette selvagge, di spiagge destinate all’ozio e di terreni viticoli.

Gita a Lloret de Mar seguendo la strada costiera

1_upMTavR

Quando le Ramblas, la Sagrada Familia, il parco Güell e gli altri luoghi affascinanti della capitale sono dietro di voi, potete raggiungere altri tesori della Costa Brava in automobile, a circa 80 chilometri di distanza, prendendo l’autostrada costiera.

Arrivati a Lloret de Mar, nel cuore di una città ricca di contrasti, prendete parte alle feste indiavolate della gioventù catalana o inoltratevi negli angoli più remoti di una natura ancora incontaminata. Costruita su una terra ricca di storia e di tradizioni, questa piccola città in riva al mare accoglie da parecchie generazioni numerose manifestazioni culturali e festive, tra cui la famosa settimana di pausa degli studenti europei, la “spring break”.

Imboccando la nazionale GI-682, percorrete la costa e scoprite un altro aspetto di Lloret: oltre ad una stazione balneare turistica e popolare, ecco uno spazio dedicato anche alla natura, con numerose insenature, pinete ombreggiate, calette selvagge e parecchie spiagge di sabbia dorata che invitano al relax e alla serenità, come Santa Cristina, Canyelles o Cala Banys accessibile in auto dal castello di Sant Joan.

Destinazione Girona, nel cuore della Catalogna più autentica

2_EBHPPot

Basta una mezz’ora di strada per percorrere i 42 chilometri che separano la rumorosa Lloret dalla tranquilla Girona e incontrare l’autentica Catalogna, dove le feste celebrano le ricchezze della storia locale e delle tradizioni di una provincia fiera della propria identità.

Luogo di passaggio anticamente fondato dai Romani sulla via Augusta, asse strategico che unisce la Gallia alla penisola iberica, Girona merita una sosta. Con i Pirenei come sfondo, alla confluenza di quattro fiumi, Girona possiede un fascino innegabile. È forse dovuto ad una città pittoresca i cui bastioni, la cattedrale e gli antichi bagni arabi testimoniano un incredibile patrimonio storico? O forse ad una certa “art de vivre” che si percepisce tra i mercati o tra le vie animate ? O, ancora, alle gustose scoperte che vi aspettano nei ristoranti, dove non meno di 13 stelle concentrate nella provincia di Girona uniscono le tradizioni culinarie locali alle innovazioni gastronomiche? Non rimpiangerete la vostra escursione nella “Firenze catalana”!

Empurie: via d’accesso alla Catalogna storica

3_s0wED5P

Lasciando Girona e guidando per meno di un’ora sulle strade catalane, potete raggiungere Empurie, porto emblematico che segna l’ingresso dell’antica civiltà greca nella penisola iberica ed è il luogo d’arrivo della fiamma olimpica nel 1992. A circa due chilometri a nord della stazione balneare d’Escala, posteggiate la vostra auto per visitare le vestigia greco-romane del sito archeologico. Non potete che rimanere estasiati di fronte alla magia dei paesaggi di Empurie, dalle spettacolari rovine alle spiagge che si estendono per chilometri.

Cadaqués, una tappa che merita una deviazione

4_E3zmtsX

Annidata tra mare e montagna, all’est della Spagna continentale, Cadaqués fa parte di quei graziosi villaggi della Costa Brava che meritano assolutamente una sosta lungo il vostro itinerario. Vi accedete attraverso Roses, seguendo le curve sinuose tra le calette di ciottoli o di sabbia per una ventina di chilometri. Al termine del vostro itinerario, prendetevi il tempo per gironzolare tra le chiese e le casette di Cadaqués e immergetevi nel fascino sempre intatto di questo isolotto dallo charme immacolato, fonte d’ispirazione di celebri pittori, come Picasso o Dalì.

 

A Cap de Creus, dalla strada delle scogliere alla strada dei vini

5_q6ly0cJ

All’estremità orientale della penisola iberica e dei Pirenei, il vostro viaggio vi conduce al parco naturale Cap de Creus, un ripido promontorio sull’acqua blu del Mediterraneo. La strada delle scogliere vi offre delle indimenticabili vedute su delle rocce vertiginose e delle insenature discrete.

Lungo la strada, concedetevi una pausa golosa per scoprire le delizie insolite della Costa Brava e dei Pirenei: pollo alle aragoste, seppia e polpette…

E continuate a deliziare le vostre papille gustative lungo la Strada dei vini, nella regione dell’Empordà, dove, in prossimità di Cap de Creus, potete sperimentare l’enoturismo e scoprire l’essenza stessa del territorio catalano nella sua tradizione più pura. Famose per la loro capacità di resistere alla Tramontana che soffia nella regione, le vigne tra il mare e la montagna producono dei vitigni grenache etichettati DOC. Ritroverete questi rossi saporiti, questi bianchi freschi e questi rosati leggeri nei ristoranti nei dintorni, ma aspettate un po’ prima di rimettervi al volante!

 

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO