>  >  > 
Un viaggio in auto da favola in Germania

Tutti conosciamo la Germania per le sue salsicce succulente, le sue birre gigantesche e i suoi festival autunnali. Ma potresti anche scoprire una Germania che sfugge ai soliti luoghi comuni. Là, dove la linea che separa il passato dal presente e il regno di fiaba dalla realtà diventa più sfumata… Nella Germania meridionale, tra le Alpi, i castelli, i laghi e una storia ricchissima, là, sulla strada, puoi scrivere la tua personalissima fiaba.

Monaco, capitale della Baviera

015_MUNCHEN_162496351

Parti da Monaco, la capitale della regione bavarese e la terza città più grande della Germania. Se noleggi un’automobile direttamente dall’aeroporto, fai in modo di non perderti nessuna delle attrazioni principali, inclusa Marienplatz, la grande piazza centrale della città. Lì, potrai osservare i tedeschi intenti a svolgere le loro attività quotidiane, tra i monumenti che punteggiano la piazza e i suoi dintorni. Proprio nel centro si trova la Mariensäule, una colonna con una statua dorata della Vergine Maria sulla sommità. A ovest, c’è la Frauenkirche, la cattedrale principale e uno dei simboli della città.
Ma per quanto possa essere bella Monaco, non potrai mai trovare la Germania che stai cercando nelle grandi città. Devi cercarla… laggiù.

Garmisch e Partenkirchen

015_GARMISCH_495958514

Se desideri qualcosa di dark, romantico e fantastico, abbandona i sentieri più battuti e vai alla scoperta delle città e dei paesaggi che hanno resistito alla prova del tempo.
Allaccia le cinture, dimentica i limiti di velocità (in fondo siamo in Germania) e dirigiti a sud sulla Autobahn 95, verso Garmisch-Partenkirchen, un località di villeggiatura montana sul confine austriaco che affaccia sulle montagne più alte della Germania.
Le città di Garmisch e Partenkirchen sono rimaste separate fino al 1935. Attraversandole, noterai la netta differenza tra le due metà della cittadina: Garmisch ha acquistato un aspetto più elegante e moderno, laddove Partenkirchen, con le sue strade acciottolate e i suoi affreschi sbiaditi, ha mantenuto la sua patina storica. Lì, troverai una gran quantità di sentieri che ti permetteranno di esplorare (a piedi) l’area dello Zugspite, famosa per essere la montagna più alta della Germania.
Gustati una prima colazione bavarese a base di weißwuascht (salsiccia bianca) servita con “senf” (senape dolce) e pretzel morbidi, prima di rimetterti al posto di guida e andare a visitare il versante nord dell’Ammergebirge. Giragli tutto intorno, fino al suo estremo più occidentale – ammirando la maestosa bellezza della montagna lungo il tragitto – e presto arriverai a Schwangau.

Sulla Strada Romantica: da Schwangau ad Augusta, costeggiando il Lech

015_FORGGENSEE_499252970

Schwangau costituisce l’estremo meridionale della strada panoramica tedesca detta “Strada Romantica”, il percorso rurale che conduce a nord. È qui che ha inizio l’itinerario in mezzo alla campagna: sin dalla partenza, verrai viziato con alcuni dei più favolosi tesori della Germania, sia quelli frutto della natura che quelli creati dall’uomo.
I quattro laghi che fiancheggiano la strada sul versante della montagna (Bannwaldsee, Forggensee, Schwansee e Alpsee) tolgono il fiato e faranno a gara per attirare il tuo sguardo mentre gli passi placidamente a fianco.
Alla vista dei castelli di Hohenschwangau e Neuschwanstein non potrai fare a meno di inchiodare. È incredibile quanto siano grandiosi questi veri e propri capolavori dell’ingegno umano!
Il castello di Neuschwanstein, certamente il più impressionante dei due, si erge su un colle che affaccia sui laghi alpini incontaminati e sulle scoscese colline pedemontane di Schwangau. L’edificio sembra come scaturito da un sogno, e non è un caso che abbia ispirato la stessa Disney, che a questo castello si è rifatta per la sua Bella Addormentata.
Da Schwangau, dovresti dirigerti a nord, verso Augusta, lungo la Strada Romantica. Questo itinerario si sviluppa parallelamente al fiume Lech. Molte delle località medievali che si celano nella Germania bavarese si trovano proprio lungo di esso.
Augusta è una delle più antiche città della Germania e può vantare una bella architettura rinascimentale. La sede del comune e la struttura architettonica della cattedrale – che combina gli stili gotico e romanico – sono di particolare interesse.

Verso i vigneti di Würzburg, attraverso Harburg e Nördlingen

015_WURZBURG_493530850

Da Augusta, la Strada Romantica piega verso nord-ovest, per raggiungere la sua estremità settentrionale a Würzburg. La città è famosa per il suo vino, e qui puoi festeggiare – con moderazione – la fine del tuo viaggio con una delle migliori grappe del sud della Germania.
Prima dell’arrivo, ci sono però ancora tante cose da vedere dai comodi interni della tua auto a noleggio – questo è il bello della Strada Romantica – e, prima di giungere a Würzburg, devi assolutamente fare due soste.
La prima sosta obbligata è ad Harburg (o Harburg Schwaben, come viene chiamata per distinguerla da un’altra città omonima nella regione di Amburgo). È una piccola cittadina che non è mai uscita dal Medio Evo, o, perlomeno, così sembra.
Mentre ti avvicini, ecco che, improvvisamente, un grande castello si staglia in cima ad un colle. Dirigiti verso di esso, ammirane la struttura architettonica e gustati un caffè nell’hotel-ristorante che si trova al suo interno. Da lì sopra puoi vedere la maggior parte di una cittadina intrisa di storia. Trascorri un’oretta, o giù di lì, guidando lungo le stradine campestri e goditi la tranquilla campagna tedesca prima di percorrere per un’ora e mezza la strada verso Nördlingen.
L’aspetto più interessante di questa meta è legato al fatto che la città venne costruita nel cratere scavato da un meteorite precipitato 15 milioni di anni fa. Ed è anche una delle sole tre città tedesche con una cinta muraria ancora intatta.
Prenditi un po’ di tempo per sgranchirti le gambe. Lo Rieskrater Museum è dedicato ai meteoriti e alle loro collisioni con la Terra. La collezione include diverse rocce lunari provenienti dalle missioni NASA e potrai scoprire tutto sul cratere su cui è edificata la città: curiosamente, molte delle mura della città contengono diamanti che si formarono sullo strato di roccia sottostante in conseguenza dell’impatto del meteorite.
Prima di far ritorno all’auto e affrettarti verso la meta finale di Würzburg, sali sulla St. Georg Kirchturm, una torre campanaria che la gente del luogo chiama affettuosamente “Daniel”.
Offre un’incredibile vista a 360 gradi sulla città e permette di scattare delle foto favolose. Se hai visto il film “La Fabbrica di Cioccolato”, la vista dall’Ascensore di Cristallo che appare nella scena finale del film è la stessa che ti ritrovi davanti qui… mezzo secolo più, mezzo secolo meno.
A questo punto dovrebbero volertici meno di due ore di strada per arrivare a Würzburg e concludere così un viaggio in auto pieno di spettacolari paesaggi alpini, di fantastici castelli, di meteoriti e di una storia davvero suggestiva.

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO