>  >  > 
In gita sulle strade del Trentino

Con l’autunno, arriva anche il periodo migliore per partire sulle strade del Trentino alla scoperta della Val di Fiemme, la Val di Fassa e per salire sui mitici passi Pordoi, Rolle, Sella e Stelvio tra cime di una bellezza stupefacente.

El Trentino in auto : Da Trento a San Martino di Castrozza

Nel Trentino si elevano vette dolomitiche che paiono vere sculture e, atterrando in uno degli aeroporti delle vicinanze, quali ad esempio Verona, si può noleggiare un’auto per giungere, in circa un’ora, a Trento imboccando la E45. A chi si chiedesse cosa fare nel Trentino, la risposta non è che una: esplorare le sue valli e percorrere i suoi panoramici passi.
Sulla E45 e quindi sulla SS48, in meno di 60 km si raggiunge Cavalese, nota località della Val di Fiemme e, dopo aver solcato la valle ed essere giunti nella bella Predazzo, si può affrontare la salita del Passo Rolle contornato dalle stupende Pale di San Martino per giungere nella meravigliosa conca di San Martino di Castrozza.

Una puntata nelle Dolomiti venete

Da San Martino di Castrozza il viaggio in auto attraverso il Trentino può proseguire verso un’altra località notissima: Canazei, la perla della Val di Fassa, che dista meno di 60 km e che si può raggiungere passando da Moena e percorrendo la SS48. Qui è d’obbligo salire sulle rampe del Passo Pordoi e, volendo, una volta raggiunto il punto più alto, con la funivia si può arrivare anche al Sella. Dal Pordoi, scendendo dal versante opposto si giunge nel Veneto, ad Arabba e sulla SS48 si può proseguire per una quarantina di chilometri verso Cortina d’Ampezzo. Il ritorno in Trentino può poi avvenire attraverso la Sp 48, poi la Sp38 e la Sp638 per giungere ai piedi della Marmolada sulle sponde del Lago di Fedaia.

Trentino in auto - Passo Rolle San Martino
Thinkstock – Tutti i diritti riservati – ©iStock

 

El Trentino in auto : La gita in auto attraverso il Trentino per salire lo Stelvio

Da Trento si possono esplorare anche le bellissime montagne italiane che segnano il confine con la Lombardia e ci si può dirigere verso il Passo dello Stelvio, il valico più alto d’Italia. Per salire fino ai 2.758 metri del valico attraverso 43 tornanti, ci si deve dirigere a Spondigna, percorrendo la valle dell’Adige fino a Bolzano e quindi imboccare la SS38, che porta ai piedi del Gruppo dell’Ortles-Cevedale e poi non resta che prepararsi a panorami mozzafiato.

Trentino in auto
Thinkstock – Tutti i diritti riservati – ©iStock

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO