>  >  >  > 
Pentecoste a Castellina in Chianti

A Castellina in Chianti la festa sacra della Pentecoste viene dedicata alle eccellenze vitivinicole del Chianti Classico. Un’attenzione particolare è riservata anche all’artigianato e alla cultura locale.

La Pentecoste a Castellina e i vini toscani

Istituita nel 1997, la festa della Pentecoste a Castellina celebra le eccellenze del territorio; il protagonista assoluto è il Chianti, uno dei vini italiani più apprezzati all’estero. Durante l’evento è possibile degustare i vini locali e visitare il territorio del Chianti, disegnato da dolci colline e costellato di borghi medievali. Durante i giorni della Pentecoste la città di Castellina si trasforma in un mercato tradizionale a cielo aperto: passeggiando per le strade del centro è possibile ammirare e acquistare prodotti di artigianato e gastronomia locale. L’evento è animato anche da spettacoli musicali e occasioni d’incontro con gli addetti ai lavori.

Thinkstock - Tutti i diritti riservati - ©Perseomed
Thinkstock – Tutti i diritti riservati – ©Perseomed

Cosa vedere a Castellina in Chianti

Una volta giunti a Castellina per festeggiare la Pentecoste, perché non visitare il borgo e il Chianti Classico? È questo il nome della zona protetta dove si produce l’olio e il vino omonimi, rispettivamente DOP e DOCG. Cosa vedere a Castellina e dintorni? Oltre alla degustazione c’è tanto altro. Noleggiando un’auto a Castellina centro, si possono visitare i siti archeologici più rappresentativi della zona: il Tumulo di Montecalvario e la necropoli del Poggino, entrambi di origine etrusca. Dal centro storico del paese basta seguire le indicazioni che conducono alla piccola frazione di Fonterutoli.

Monumenti storici a Castellina in Chianti

Il centro di Castellina in Chianti presenta numerosi edifici d’interesse storico, risalenti in gran parte all’epoca medievale. Il monumento simbolo della città è la Rocca di Castellina, struttura difensiva merlata risalente al Trecento; d’interesse storico anche le mura del paese, di cui però sono sopravvissuti pochi ruderi. Il centro di Castellina in Chianti conta inoltre numerosi palazzi d’epoca, che di recente sono stati ristrutturati e riportati allo splendore originario. Degni di nota anche i luoghi di culto, come la Chiesa di San Salvatore a Castellina e l’antica Chiesa di San Giorgio alla Piazza. Fuori dal paese sono situate invece le chiesette rurali di Santa Cristina a Ligliano e di Sant’Agnese in Chianti.

Thinkstock - Tutti i diritti riservati - ©Catherine Philip
Thinkstock – Tutti i diritti riservati – ©Catherine Philip

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO