>  > 
I luoghi imperdibili di Firenze

Tra le attrazioni da non perdere a Firenze ci sono la Galleria degli Uffizi, Santa Maria del Fiore, il Giardino di Boboli e il Palazzo Pitti.

La Galleria degli Uffizi di Firenze

Con quasi due milioni di visitatori l’anno, la Galleria degli Uffizi è il museo più visitato in assoluto in Italia. Contiene una collezione inestimabile di opere d’arte raccolta dalla famiglia De Medici e successivamente ampliata nei secoli, con le firme di artisti del calibro di Leonardo Da Vinci, Tiziano, Giotto, Cimabue e Raffaello. Particolarmente ricca è la produzione di Sandro Botticelli, pittore vissuto a Firenze a cavallo tra il Quindicesimo e il Sedicesimo secolo; tra le opere conservate negli Uffizi, la Primavera e la Nascita di Venere.

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Il luogo di culto più importante di Firenze è la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, nonché Duomo di Firenze. Costruita nell’arco di due secoli da un concerto di artisti poliedrici tra cui figurano Giotto, Sandro Brunelleschi e Giorgio Vasari, la chiesa ha vantato per anni il primato della cupola più grande del mondo. Imbattuto è invece il primato dell’affresco più vasto al mondo, che copre ben 3600 m² di superficie. Il Duomo di Firenze è anche una delle cattedrali più grandi in Europa e può ospitare fino a 30.000 persone.Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Il Campanile di Giotto a Firenze

Il Campanile di Giotto, torre campanaria del Duomo di Firenze, è una delle ultime opere del grande artista medievale Giotto di Bondone. Dopo la sua morte, avvenuta nel 1337, i lavori per la costruzione del campanile furono affidati ad Andrea Pisano e infine a Francesco Talenti, che terminò l’opera nel 1359 seguendo il progetto iniziale. All’interno e all’esterno del campanile si possono ammirare tra l’altro pregiati bassorilievi, campane risalenti al Cinquecento e diverse statue che raffigurano personaggi della Bibbia come Isacco e il Profeta Geremia.Campanile di Giotto

Il Giardino di Boboli a Firenze

Il Giardino di Boboli è una delle rappresentazioni più fedeli del giardino all’italiana: edificato a partire dal Cinquecento, è composto da un mix di elementi architettonici e naturali disposti armonicamente, nonché impreziosito da sculture databili dall’epoca romana in poi. Il Giardino di Boboli si trova alle spalle del Palazzo Pitti, entrambi situati a sud dell’Arno, nel lato opposto a quello del Duomo e della Galleria degli Uffizi; per arrivarci può essere necessario prendere un’auto a noleggio e attraversare il fiume.Giardino di Bòboli

Il Palazzo Pitti e il Corridoio Vasariano

Il Palazzo Pitti fu costruito da Luca Pitti nel Quattrocento, e successivamente venduto ai Medici per coprire gli ingenti debiti della nobile famiglia fiorentina. Si trova nella zona di Oltrarno ed è affiancato dai Giardini di Boboli, in origine parco privato della residenza nobiliare. Il Palazzo ospita numerose opere artistiche di diverse epoche ed è il punto d’arrivo del Corridoio Vasariano, passerella che unisce il Palazzo Pitti al Palazzo Vecchio. Il passaggio sopraelevato, che attraversa il Ponte Vecchio, fu fatto costruire dal Granduca di Toscana nel 1565.Palazzo Pitti
Fotografia 1 : Galleria degli Uffizi @ cfwee Certains droits réservés CC-BY

Fotografia 2 : Cattedrale di Santa Maria del Fiore @ robzand Certains droits réservés CC-BY-SA

Fotografia 3 : Campanile di Giotto @ capitano_teo Certains droits réservés CC-BY-SA

Fotografia 4 : Giardino di Bòboli @ mls559 Certains droits réservés CC-BY

Fotografia 5 : Palazzo Pitti @ xiquinhosilva Certains droits réservés CC-BY-SA

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO