>  > 
Location matrimonio : idee per nozze da favola

Come scegliere la location del proprio matrimonio? Dagli abissi a un castello medievale, le idee per renderlo memorabile non mancano. Basta seguire il proprio istinto.

Come rendere indimenticabile il giorno delle proprie nozze? C’è chi vuole fare le cose in grande ma detesta banalizzare. E allora, largo alla fantasia e bando ai pregiudizi: il proprio matrimonio deve essere un evento unico e irripetibile, come un sogno che diventa realtà. Nella maggior parte dei casi è la location del matrimonio a rendere speciale la cerimonia. Le nozze in chiesa saranno anche romantiche e suggestive, ma non sono di certo originali. Per massimizzare le emozioni occorre uscire dagli schemi.

Il matrimonio subacqueo e ad alta quota

Una location matrimonio davvero originale, poetica e indimenticabile è il fondo del mare. A ben vedere non sono così poche le coppie che hanno deciso di indossare la muta da sub il giorno delle proprie nozze; l’unico problema è convincere gli ospiti a gettarsi in mare e prendere posto sulla sabbia di fronte all’altare (probabilmente di alghe) nelle profondità degli abissi. Stesse emozioni per chi sceglie invece di celebrare il proprio matrimonio sospeso nel vuoto, agganciato a delle corde, pronto a fare bungee jumping o a lanciarsi con il paracadute.

Il matrimonio a tema

Ecco un’altra bella idea per organizzare un matrimonio originale: il matrimonio a tema. Il giorno delle vostre nozze potreste approfittarne per far avverare un sogno recondito. Essere incoronate come principesse e pronunciare il sì in un castello con tanto di cavalieri? Si può. Trasformarsi nella coppia più romantica e chiacchierata della storia di Hollywood come Liz Taylor e Richard Burton e celebrare le proprie nozze a Los Angeles? Oppure fare tutto letteralmente “di corsa”, a bordo di un’auto che sfreccia a 300 Km/h? Infine, c’è anche chi ha allestito un piccolo altare dentro un centro commerciale… proprio dove ha conosciuto l’anima gemella.

Photo : © MNStudio – Fotolia.com

Comments

comments

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO